Difesa Personale Femminile

Home Difesa Personale Femminile
ATTIVE LE LEZIONI ONLINE – Fermiamo il Virus, non la pratica!!!

il fenomeno della violenza sulle donne

Nel mondo una donna su tre ha subito atti di violenza

Se siete arrivati qui sapete già che le cronache sono piene di episodi di violenza. Molestie, rapine e crudeltà di ogni genere ad opera di singoli individui o spesso di gruppi.
Il fenomeno delle aggressioni subite da donne di qualsiasi età, in ambiente stradale, lavorativo e domestico e la conseguente necessità di formarsi sulle tematiche della Difesa Personale è purtroppo sempre più attuale.
Le stime parlano chiaro, secondo i dati ISTAT riportati nella “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” del 2019:

Nel mondo una donna su tre ha subito atti di violenza.
Succede ogni 15 minuti  in Italia.
Le vittime e gli aggressori appartengono a tutte le latitudini, classi socio-culturali e ceti economici.

Nonostante l’evidenza dei dati inspiegabilmente in noi rimane comunque la convinzione che difficilmente certe situazioni potranno riguardarci, fino a quando qualcuno che conosciamo ne rimane vittima, allora sgomento e paura ci assalgono.

4.353*

violenza fisica

4.520*

violenza sessuale

1.157*

stupro / tentato stupro

3.466*

stalking

*mila casi - Dati ISTAT
Scegli di reagire!CONTATTACI ORA

 

 

 

GESTIRE LA PAURA

Solo un pazzo non ha paura di un pericolo

E’ legittimo, ma non reale, pensare che le forze dell’ordine debbano essere presenti sempre e ovunque.
Immaginarsi di potersi trovare completamente da soli affrontare una situazione di pericolo è la cosa che più ci spaventa, ma solo un pazzo non ha paura di un pericolo, non lo avverte e quindi ne rimane vittima.
Da un punto di vista fisiologico il nostro corpo ha delle reazioni universali davanti ad una situazione di pericolo. Il sistema nervoso si attiva e provoca nel nostro corpo una serie di reazioni che fanno parte di quella risposta fisiologica dell’organismo chiamata “fight or flgiht” (reazione di attacco o fuga), il nostro corpo cioè si prepara ad uno scontro o alla fuga per la sopravvivenza.
Con lucidità e con i giusti strumenti potrete quindi venir fuori dai guai.

 

Cosa fare in caso di un aggressione

L’inevitabile purtroppo va affrontato

difesa_personale
Avendo sempre chiaro in mente che “l’inevitabile purtroppo va affrontato”, è importante prevenire l’evento aggressione non estrapolandolo dai contesti sociali, temporali e psicologici nei quali questo avviene, essendo vigili ed osservando con attenzione luoghi, fatti e persone che quotidianamente incontriamo nella nostra vita.
L’obiettivo principale, infatti, deve essere sempre mettersi in salvo, pensando prima di tutto a un modo per evitare lo scontro diretto. La risposta all’aggressione fisica deve essere l’extrema-ratio a cui ricorrere solo quando ogni altra via di salvezza risulti inaccessibile.
Qualora lo scontro arrivi sarà necessario però essere preparati fisicamente e mentalmente ad affrontarlo…

 

è possibile e… posso farlo anch’io!

Il 90% delle vittime che oppongono resistenza immediata mettono in fuga l’aggressore

Secondo lo stereotipo comunemente riconosciuto, l’aggressore uomo è l’essere “forte” che mette in atto azioni violente e sottomette la propria “vittima debole”, in un certo senso predestinata e senza possibilità di salvezza.
Ma chi ha deciso che debba essere sempre cosi?
I teppisti pur essendo abituati a certe situazioni non possiedono un metodo, e, da statistiche effettuate dalla polizia tedesca, emerge che il 90% delle vittime che oppongono resistenza immediata mettono in fuga l’aggressore.

Oltre alla disperazione è necessario un “sistema di difesa personale” accertato e collaudato. Perché il metodo sia efficace è fondamentale che si adatti a voi e alle vostre abitudini di vita. Certamente un campione di boxe o di qualunque altro sport da combattimento può difendersi con facilità, ma se voi vorrete ottenere lo stesso risultato dovrete diventare dei campioni anche voi.
Ne avete il tempo?

 

progetto difesa donna EMAS – Difesa Personale Femminile

più di 30 anni di esperienza nell’insegnamento della Difesa Personale

Forti della convinzione che “Evitare ti eleva, fuggire ti logora”, Emas ha sviluppato un percorso multidisciplinare che affronta l’argomento sotto vari punti di vista: pratico, psicologico, giuridico, mediante interventi di professionisti con provata esperienza nei vari settori, in modo da fornire all’utente donna un panorama completo e prontamente utilizzabile.

Lo studio approfondito della casistica delle aggressioni su scala mondiale ci ha permesso di delinearne i rituali ricorrenti, evidenziando quindi l’escalation delle responsabilità e i vari momenti d’innesco.
I protocolli di lavoro, basati su più di 30 anni di esperienza nell’insegnamento della Difesa Personale, ci permettono di fornire la preparazione più efficace sia a livello psicologico che fisico ai soggetti che statisticamente sono maggiormente “vittime” di aggressione: le donne.

Evitare vi eleva, fuggire vi logora

La prima cosa che dovete difendere è la vostra autostima
Prenota la tua LEZIONE DI PROVA GRATUITA!PRENOTA ORA